Itinerari: scoprire le meraviglie di Zanzibar

Arusha- Tanzania

Arusha- Tanzania

 

Foto CC BY-SA di Geir Kiste

Un luogo come Zanzibar offre tantissime possibilità di escursioni e di attività all’aria aperta .Una vacanza in questo arcipelago dell’Oceano Indiano da modo e maniera di conoscere questo territorio fatto di colori, profumi e sorrisi.

Qui è possibile mescolarsi con la gente del posto, ci si può perdere nelle montagne Usambara della Tanzania, si può fare un giro nelle profumatissime piantagioni di spezie, ci si può rilassare sulle spiagge baciate dal sole, si può conoscere ed entrare in stretto contatto con la vita del villaggio di Mto Wa Mbu, si può camminare per le strade trafficate della fiorente Nairobi , ci si può avventurare con un safari nel cratere Ngorongoro.
Insomma Zanzibar si conferma una destinazione perfetta per chi vuole vivere una vacanza unica, una vacanza che offre tantissime possibilità.

Uno dei possibili tour per visitare questa zona è quello che comprende una visita a quelle che sono le bellezze principali della zona.

Un percorso che prevede la visita allo zoo, un safari nel cratere Ngorongoro, una visita al Parco Nazionale del Serengeti, un incontro faccia faccia con gli abitanti dei villaggi, un bel pranzetto tipico e la visita alle principali città.

La prima tappa è Arusha che sorge nel nord della Tanzania su un altopiano della Grande Rifr Valley tra la pianura di Serengeti, il cratere Ngorongoro, il lago Manyara, la gola di Olduvai, il Tarangire National Park ed il Kilimangiaro.
Arusha è nota anche come “capitale safari” della Tanzania, ed è senza dubbio il centro più importante nel nord della Tanzania. Con i suoi parchi nazionali, le sue riserve protette, e le montagne vicine (in una giornata limpida, può essere possibile vedere il Monte Kilimanjaro in lontananza), Arusha è una città moderna, e con i suoi mercati, i servizi, e la bella posizione, e le sue numerose piantagioni di caffè, è la base ideale per il vostro viaggio.

Arusha National Park Ngurdoto Crater

Arusha National Park Ngurdoto Crater

Foto CC BY di ProfessorX

La seconda tappa è una visita al Lago Manyara National Park e ad un tipico villaggio della zona : Mto wa Mbu, il cui nome si traduce con “fiume zanzara”. Un tour di circa due ore che vi condurrà nel mercato locale del paese attraverso diverse aziende diverse, rifugi, locali e botteghe artigiane. Dopo un pranzo tradizionale nel villaggio, il pomeriggio si potrà dedicare all’osservazione della fauna selvatica del parco.

Questa zona è veramente spettacolare, come la parete occidentale della scarpata della Rift Valley che offre un contesto unico per la ricerca delle diverse specie di uccelli, di elefanti, giraffe, ippopotami. Il pomeriggio viene dunque trascorso lungo la strada principale che si snoda per diversi chilometri attraverso una lussureggiante foresta dominata da grandi alberi fichus.

Il Parco nazionale del lago Manyara si estende su un’area di circa 330 chilometri quadrati. Siamo nella patria degli alberi giganti di fico, dei boschi di acacia, degli alberi di mogano. I contrasti di questa zona sono mozzafiato, con le pianure aperte, enormi scarpate, una lago centrale, fitti boschi, in una zona meglio descritta da Ernest Hemingway come “la più bella che ho visto in Africa”.

Animali come scimmie blu, ippopotami, impala, elefanti, gnu, bufali, facoceri, giraffe e tutti si aggirano il territorio del parco. Il parco è anche sede di leggendari leoni arrampicatori, e ha anche piccole popolazioni di leopardo.

La tappa successiva è il Cratere di Ngorongoro Crater. L’area che si sviluppa intorno al cratere costituisce la riserva naturale di Ngorongoro.

Serengeti

Serengeti

Foto CC BY-SA di Bjorn Christian Torrisen

Il Cratere di Ngorongoroè stato spesso descritto come una delle meraviglie del mondo ed è diventato Patrimonio dell’Umanità nel 1978. Il paesaggio è costituito da una miscela di vulcani, praterie, cascate e foreste di montagna. I confini meridionali e orientali sono definiti dalla Great Rift Valley.

Il tour continua nel Parco nazionale del Serengeti, una delle principali aree naturali protette dell’Africa Orientale con la sua superficie di circa 15.000 chilometri quadrati. E’ vicino al parco di Masai mara, alla riserva naturale di Ngorongoro e ad altre notevoli riserve naturali. E’ stato dichiarato Patrimonio dell’umanità dall’Unesco.
Il Parco fa parte di un sistema di quattro aree naturali protette chiamate “Northern Safari Circuit”, che comprende il Parco Nazionale del lago Manuara, il parco Nazionale del Tarangire, il Parco Nazionale di Arugha e la riserva naturale di Ngorongoro.

Sarà una sorpresa scoprire la vastità di questo territorio, e ammirare la moltitudine di animali e uccelli.
Il nostro tour si conclude con una tappa a Zanzibar a Nungwi Beach, che può essere considerata una delle principali attrazioni di Zanzibar. Qui è possibile rilassarsi sulle spiagge di sabbia bianca, fare un’escursione subacquea, fare una passeggiata nel villaggio di Nungwi.

Imperdibile una visita a Stone Town dove si può fare shopping e godere di tutto ciò che Stone Town ha da offrire. Patrimonio mondiale dell’UNESCO, Stone Town è un labirinto affascinante di stradine e vicoli tortuosi. Perdetevi nel brusio dei mercati, e visitate le numerose moschee e le grandi residenze arabe. Si possono trascorrere ore semplicemente passeggiando per vicoli e piazze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>