Cosa sapere prima di andare a Zanzibar

Stone Town Zanzibar

Stone Town Zanzibar

Foto CC BY di David Berkowitz

Zanzibar è caratterizzata da splendide spiagge di sabbia e barriere coralline, dalla magia del centro storico della città di pietra che si dica sia la più antica città dell’Africa orientale.
A Zanzibar la natura abbonda, si possono trovare scimmie antilopi e varie specie di manguste. Vi è un’ampia varietà di uccelli, e un gran numero di farfalle nelle zone rurali. Le barriere coralline che circondano la costa orientale sono ricche di diversità marina, e rendono Zanzibar una posizione ideale per praticare lo snorkeling e le immersioni subacquee.

Persone, religione e lingua
La popolazione locale di Zanzibar è una miscela incredibile di etnie, a testimonianza della sua storia colorata. L’Islam è la religione dominante, ed è praticata dalla maggior parte degli abitanti di Zanzibar, anche se ci sono anche i seguaci del cristianesimo e induismo. La popolazione è stimata in 800.000 persone, con la più grande concentrazione a Zanzibar, che conta circa 100.000 abitanti. A Zanzibar si parla Swahili (conosciuto localmente come Kiswahili).

Cultura e Festival
L’ evento più famoso di Zanzibar è il Festival del Cinema di Zanzibar International, noto anche come il Festival dei Paesi Dhow. Ogni anno a luglio, questo evento mette in mostra il meglio della scena artistica Swahili Coast, compresa la musica preferita di Zanzibar, il Taarab.

Il Governo
Zanzibar è uno Stato insulare all’interno della Repubblica Unita di Tanzania, ed ha il suo governo semi-autonomo composto da un Consiglio Rivoluzionario e dalla Camera dei Rappresentanti. L’attuale governo è guidato dal Presidente dell’isola, Amani Karume. L’organo di governo responsabile per la promozione turistica è la Commissione Zanzibar per il Turismo.

L’economia
Pesca ed l’agricoltura sono le principali attività economiche delle popolazioni locali. Zanzibar era una volta il più grande produttore al mondo di chiodi di garofano. Sebbene i chiodi di garofano rappresentano ancora oggi un bella fetta di esportazione assieme a cocco e spezie, il turismo è la fonte primaria di guadagno con sempre più visitatori che arrivano a Zanzibar ogni anno.

Curiosità
Le spiagge paradisiache di Zanzibar sono circondate da una grande varietà di palme da cocco delle quali non si spreca nulla, oltre la noce, la palma da cocco produce un’impressionante varietà di prodotti, tra cui materiali per la tessitura e per la costruzione. I tetti di molte case in Zanzibar (in particolare nelle zone rurali) sono costruite con makuti una paglia a base di foglie di palma. I molteplici usi rendono la palma da cocco una pianta tra le più versatili.

Il compianto e straordinario Freddie Mercury è nato a Zanzibar il 5 settembre 1946. Il suo nome era allora Farouk Bulsara, e suo padre era un ragioniere che lavorva per il governo britannico nella Casa delle Meraviglie in Zanzibar Town. La sua famiglia era emigrata a Zanzibar dall’ India, ma le origine erano persiane.

La rara scimmia Kirk Red Colobus si trova solo a Zanzibar, soprattutto nella Foresta Jozani.
Zanzibar ha avuto la prima locomotiva a vapore dell’ Africa orientale che serviva per trasportare il Sultano avanti e indietro dalla sua residenza estiva nel 1880. Zanzibar vantava anche ferrovia a Bububu, costruita nel 1905.

Stone Town è uno dei pochi siti del patrimonio designati da parte delle Nazioni Unite.
La guerra più breve della storia fu combattuta a Zanzibar nel 1896. Il 25 agosto, il Sultano Hamid Thuwaini morì, e solo due ore più tardi, un usurpatore fece irruzione nel palazzo e si dichiarò sovrano. In una dimostrazione di diplomazia vittoriana delle cannoniere, la Royal Navy chiese di “sfrattarlo”. Quindi tre navi da guerra aprirono il fuoco e in 45 minuti ridussero il palazzo in macerie. Il bombardamento venne chiamato la “guerra più breve della storia”.

Secondo le ultime stime, ci sono 560 porte scolpite a Zanzibar. La porta più antica scoperta a Zanzibar è datata 1694 aD. Quando veniva costruita una casa a Zanzibar, la porta era tradizionalmente la prima parte da erigere. Quanto maggiore era la ricchezza e la posizione sociale del proprietario della casa tanto la sua porta di casa era grande e più riccamente intagliata.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>